Burioni: "Vaccini a mRna sembrano efficaci contro varianti Covid"

·1-min read

"La variante inglese del Covid non è più la variante inglese. Ormai questo virus è prevalente in Italia, quindi è il virus che abbiamo". E' quanto ha spiegato Roberto Burioni, ospite della trasmissione Che Tempo Che Fa condotta da Fabio Fazio su Rai Tre. "Le varianti devono preoccuparci solo quando hanno delle caratteristiche che possono rappresentare un problema", ha spiegato il virologo, sottolineando che "per ora sembra che i vaccini più efficaci, quelli a mRna, siano in grado di tenere a freno queste varianti."

Quindi ha aggiunto: "Sappiamo che le superfici non sono particolarmente importanti. Il virus non si trasmette molto efficientemente all'aperto. Quello che sappiamo è che questo virus si trasmette in un modo molto efficiente in qualsiasi ambiente al chiuso". "Contro l'Aerosol che può percorrere spazi più ampi, noi abbiamo 2 difese: le mascherine, che devono essere quando possibile le ffp2, e l'altra cosa è che gli ambienti chiusi devono essere arieggiati".

Burioni ha poi parlato della riapertura delle scuole, definendola "una scelta politica che io rispetto, però la situazione è molto semplice: da una parte abbiamo un virus pericoloso e contagioso, dall’altra i vaccini che proteggono, soprattutto le persone più deboli. Questo è un momento in cui da un lato dobbiamo proteggerci il più possibile, dall’altro bisogna vaccinare il più possibile. Ci vogliono i vaccini, non è il momento delle scuse. Il virus se ne frega dei colori, dei motivi per cui i vaccini non ci sono”.